La schizofrenia è un disturbo mentale[13] caratterizzato da episodi di psicosi continui o recidivanti.[5] I sintomi principali includono allucinazioni (in genere sentendo voci), delusioni, e pensiero disorganizzato.[7] Altri sintomi includono il ritiro sociale, ridotta espressione emotiva, e apatia.[5][14] I sintomi in genere si manifestano gradualmente, iniziare in giovane età adulta, e in molti casi non si risolvono mai.[3][7] Non esiste un test diagnostico oggettivo; la diagnosi viene utilizzata per descrivere il comportamento osservato che può derivare da numerose cause diverse. Oltre al comportamento osservato, i medici prenderanno anche una storia che include le esperienze riportate dalla persona, e segnalazioni di altre persone che hanno familiarità con la persona, quando si effettua una diagnosi.[7] Per diagnosticare qualcuno con la schizofrenia, i medici dovrebbero confermare che i sintomi e la compromissione funzionale sono presenti per sei mesi (DSM-5) o un mese (ICD-11).[7][11] Molte persone con schizofrenia hanno altri disturbi mentali, soprattutto disturbi da uso di sostanze, disturbi depressivi, disturbi d'ansia, e disturbo ossessivo-compulsivo.


NBScienza

organizzazione di ricerca a contratto

terapia con cellule staminali