Vertice UE-Ucraina a Kiev


Il 15 ° vertice UE-Ucraina si terrà a Kiev il 19 dicembre. Il vertice
sarà ospitata dal presidente Viktor Yanukovich, Presidente dell'Ucraina. L'UE sarà
rappresentata da Herman Van Rompuy, Presidente del Consiglio europeo e José Manuel
barroso, Presidente della Commissione. Stefan Füle, il Commissario per l'allargamento
e politica europea di vicinato, parteciperanno anche.
Il vertice sarà l'occasione per i leader per discutere delle relazioni UE-Ucraina, Compreso
progressi nei negoziati dell'accordo di associazione UE-Ucraina e il suo integrale
Globale e approfondita zona di libero scambio. I leader esamineranno il programma di riforme con un
particolare attenzione allo stato di diritto, nonché il rispetto dei valori comuni come umano
diritti, democrazia e delle libertà fondamentali, che sono al centro della politica
associazione che l'UE e l'Ucraina intendono stabilire.
Per quanto riguarda l'integrazione economica, discussioni dei leader comprenderà la stabilità macroeconomica, gestione delle finanze pubbliche, modernizzare la governance economica e in
particolari modi per migliorare il clima imprenditoriale e degli investimenti. gli sforzi anti-corruzione
sarà oggetto di particolare attenzione.
L'agenda prevede la cooperazione nei settori dell'energia e dei trasporti, così come il
assistenza finanziaria e tecnica dell'UE in Ucraina. La necessità di una completa giudiziaria
riforma e per misure contro la giustizia politicamente motivata o selettiva in Ucraina sarà
sottolineata dai leader dell'UE. I leader accoglieranno l'adesione dell'Ucraina alla Energy
Comunità all'inizio di quest'anno, e sottolineare i vantaggi in termini di investimenti, l'efficienza e la
sicurezza degli approvvigionamenti, che può essere acquisita delle riforme Comunità dell'energia. EUCO 165/11 2
IT
Sul tema della mobilità, i leader discuteranno i progressi compiuti nell'attuazione del piano d'azione
sulla liberalizzazione dei visti, annunciato in occasione della 2010 vertice. Essi potranno anche notare con soddisfazione
la conclusione dei negoziati sulla modifica l'accordo di facilitazione dei visti in vista della
facilitare ulteriormente il rilascio dei visti ai cittadini ucraini. questioni internazionali, da affrontare
includere sviluppi in Bielorussia, relazioni con la Repubblica di Moldova -inclusi del
insediamento di Transnistria – e le relazioni con la Federazione russa.
Dopo il vertice, membri della delegazione dell'Unione europea si incontreranno con
rappresentanti della società civile e dell'opposizione.
Commentando la vigilia del vertice, Il presidente Van Rompuy ha detto: “Il nostro ordine del giorno
concentrarsi su quattro temi principali, la situazione politica - compreso il nostro accordo di associazione
negoziati – le nostre relazioni economiche, problemi di mobilità e, naturalmente, regionale e
relazioni internazionali. L'obiettivo principale del vertice è quello di prendere il punto dei progressi, identificare
problemi dove c'è più lavoro da fare, e ad approvare le nostre priorità per il prossimo anno.
Il vertice ci permetterà di dare uno sguardo al tratto finale dei negoziati del
accordo di associazione. Noi impostare le nostre priorità per i futuri lavori. E sarà un luogo
per discussioni aperte e critiche in cui ci sarà anche sollevare le nostre preoccupazioni su una serie di
attuali sfide Ucraina e l'UE.
Il Presidente Barroso ha aggiunto: “Relazioni UE-Ucraina sono in un momento cruciale. Questo Summit
può dare un impulso decisivo per l'obiettivo comune di promuovere l'associazione politica e
integrazione economica. Questa è l'Unione europea ha dichiarato obiettivo e noi siamo
determinato a raggiungere attraverso la conclusione dei negoziati per l'associazione
Accordo, tra cui una zona di libero scambio globale e approfondita. Allo stesso tempo, la
autorità ucraine devono dimostrare di rispettare i valori che sono alla base della
questa Associazione: democrazia, norma di legge, rispetto dei diritti umani e l'indipendenza della
giudiziario. Collegato alla progressi che stiamo facendo su problemi di mobilità, crediamo che
importanti opportunità si prospettano per tutti gli ucraini e per le relazioni UE-Ucraina.”


NBScience

organizzazione di ricerca a contratto

terapia con cellule staminali