Sclerosi laterale amiotrofica (ALS),

o malattia dei motoneuroni, nei paesi di lingua inglese meglio conosciuto come morbo di Lou Gehrig, è una progressione lenta, malattia neurodegenerativa incurabile in cui sia la corteccia cerebrale superiore (corteccia motoria) e quello inferiore (il corno anteriore del cervello dorsale e nuclei dei nervi cranici) dei motoneuroni, che porta alla paralisi e successiva atrofia muscolare.

Clinicamente, questo si manifesta come una graduale perdita della capacità di parlare, deglutire e neanche a respirare.

Terapia cellule staminali

Le possibilità terapeutiche esistenti per influenzare questa malattia sono estremamente limitate e solo moderatamente rallentare il processo. Nel centro di attenzione e di studio fino ad ora, ci sono stati problemi di trattamento sintomatico di pazienti con SLA. Un sacco di ricerca è anche dedicato allo studio delle cause di insorgenza e la progressione della malattia.

Il futuro di un trattamento efficace per i pazienti con regimi SLA.

La piscina purificata di cellule staminali del midollo osseo di un essere umano adulto è modificato in cellule che producono fattori di crescita, che a loro volta hanno dimostrato la capacità di attivare processi riparativi nelle cellule nervose. Successivamente, cellule staminali modificate sono stati impiantati nei muscoli, quale, con l'aiuto dell'ingegneria genetica, sintomi indotti di SLA, che è una tecnica comune per modellare la fisiopatologia della SLA negli studi sulla malattia.

Le cellule staminali vengono modificate in cellule che producono endoteliali fattore di crescita endoteliale vascolare (VEGF), una proteina che attiva angiogenesi. Si è constatato che un aumento della sintesi di VEGF ha promosso un aumento della sopravvivenza dei soggetti con SLA e ha ritardato l'insorgenza della malattia. Il leader della ricerca Masatoshi Suzuki nel suo lavoro precedente ha identificato l'effetto positivo di un altro fattore di crescita, il fattore neurotropic linea derivata cellule gliali (GDNF), sul prolungamento della sopravvivenza dei neuroni. Secondo lui, risultati significativi nello studio sono stati ottenuti con l'uso di cellule staminali che producono entrambi i fattori di crescita. Tenendo conto di parametri come il tempo di insorgenza della malattia sviluppo, la sopravvivenza globale e della funzione muscolare conservata, l'effetto di due fattori di crescita – VEGF e GDNF – è stata significativamente più pronunciato di quanto ciascuno di essi separatamente.

La visualizzazione attuale nella fisiopatologia della SLA è l'ipotesi che il processo principale del massiccio danno neuronale è localizzata in prossimità del midollo spinale, che è il conduttore di impulsi nervosi dal cervello ad altri organi e sistemi. però, lo studio ha rilevato che, con la SLA, la parte assonale del neurone, direttamente a contatto con il muscolo, è principalmente danneggiata. Le cellule staminali non sono stati modificati in neuroni durante l'esperimento, ma sono stati trasformati in cellule del fattore di crescita per attivare la sopravvivenza delle cellule nervose. le cellule staminali modificate funzionato nei soggetti per circa 9 settimane – un periodo sufficiente per la manifestazione di un effetto positivo sul decorso della malattia.

Il concetto di mantenere la vitalità dei neuroni nella SLA promette una maggiore efficacia terapeutica rispetto ad altri approcci mirati alla formazione di cellule staminali da nuovi neuroni in cambio di cellule nervose morte. motoneuroni (motoneuroni) sono molto lunghi processi assonale, a causa della specificità della loro funzione – garantendo la trasmissione degli impulsi nervosi ai muscoli scheletrici attraverso connessioni sinaptiche – e il problema di sostituire tali neuroni è abbastanza difficile. E 'molto più promettente di concentrare gli sforzi sulla ricerca di modi per preservare la vitalità dei neuroni utilizzando gli stessi fattori che partecipano alla formazione strutturale del corpo umano, che è stato dimostrato con successo in questo studio.

L'utilizzo di cellule staminali adulte ha permesso agli scienziati per evitare i problemi che hanno incontrato in precedenti lavori.

When using stem cells, any risks were eliminated, che ha anche colpito rilevanza clinica, since stem cells from blood or fat can be used to treat this disease.

 

 

Domande?

stem@nbscience.com

terapia con cellule staminali